News Releases Live Gallery Contact
FacebookMyspaceItunesSpreadshirt USSpreadshirt EU
   

CD´s ·

vinyls ·

compilations ·

other appearences ·

misc

     
             
 


Review at Babylon Magazine (in Italian)
http://www.babylonmagazine.net/index.php?option=com_content&task=view&id=6127&Itemid=0

Da wikipedia: "Le solanaceae sono una famiglia di angiosperme dicotiledoni che comprende molte specie commestibili ed altre velenose.
Molte specie di questa famiglia hanno infatti componenti alcaloidi psicoattivi.
Fra le piante più conosciute appartenenti alla famiglia troviamo piante per l'alimentazione umana
(le patate, le melanzane, il pomodoro, il peperoncino, il peperone) piante da cui si ricavano droghe farmaceutiche
(la belladonna per l'atropina, il tabacco) piante velenose (le datura).
Le Solanaceae sono rappresentate allo stato spontaneo in tutti i continenti".
Chissa se Kim Larsen (Of The Wand And The Moon),
ossia la mente che sta dietro a questo nuovo progetto edito dalla Heidrunar Myrkrunar/Tesco,
stesse pensando a questa famiglia di piante quando ha cercato il moniker per questa sua nuova creatura.
Quel che è certo è che, anche questa volta, è riuscito a creare qualcosa di veramente valido.
Basta scorrere la lista dei guest per capire che anche questa volta Kim abbia fatto le cose in grande stile:
Fenella Overgaard e Anne Eltard degli Of The Wand And The Moon, Pythagumus Marshall dei Novemthree,
Chelsea Robb degli Arrowwood, Michael Laird degli Unto Ashes,
John van der Lieth dei Sonne Hagal e Vincent Farrow dei Solblót.
Il genere proposto è sempre un dark neofolk molto influenzato da tutto ciò che riguarda la natura
(e da qui, forse, il moniker derivato da una famiglia di piante):
basta leggere i titoli delle song presenti come "Hemlock And Mandrake Fields", "I Saw Her Through The Pines",
"O Deep Woods" e via discorrendo per capire quanto la nuatura giochi un ruolo importante come fonte di ispirazione per Larsen.
Chitarre acustiche ci cullano all'interno di questo magico mondo quasi fiabesco,
dove voci maschili e femminili ci narrano le storie contenute nei testi. Ecco, le fiabe:
ascoltando questo lavoro sembra davvero di ritrovarsi in una favola,
sembra quasi di ascoltare un'ipotetica colonna sonora per qualche nuova leggenda nordica fatta di fate e foreste.

Se conoscete Kim Larsen come musicista,
o i gruppi di provenienza dei vari guest, non esistate un attimo a fare vostro questo CD

 



Back to Solanaceae>>